biancaContattiMappa del sitoEntrabianca

HomepresentazioneBANDI PER SCAMBI BREVI (ORDINARI, SPECIALIZZATI E PER CAPI DI UFFICI GIUDIZIARI), DI LUNGA DURATA E BILATERALI DELLA RETE EUROPEA DI FORMAZIONE GIUDIZIARIA (EJTN)

BANDI PER SCAMBI BREVI (ORDINARI, SPECIALIZZATI E PER CAPI DI UFFICI GIUDIZIARI), DI LUNGA DURATA E BILATERALI DELLA RETE EUROPEA DI FORMAZIONE GIUDIZIARIA (EJTN)

lding puzzle pieces resized

La SSM partecipa alla Rete europea di formazione giudiziaria quale membro effettivo nonché componente elettivo del comitato di pilotaggio. Grazie al ruolo attivo della SSM nella Rete, trecentoventiquattro magistrati italiani hanno preso parte ad attività di formazione (scambi e seminari) all’estero nel 2016. La rappresentanza dei magistrati italiani nella attività della Rete è la più elevata tra tutti i Paesi dell’Unione europea ed è in crescita nel 2017 e nelle previsioni del 2018. I “numeri” italiani sono raggiunti anche grazie all’inesauribile e prezioso lavoro svolto dalle strutture territoriali di formazione nell’organizzazione degli scambi di magistrati dell’Unione europea in Italia. 

La Scuola pubblica oggi due bandi per scambi che si svolgeranno nel 2018.

Il primo bando (che può leggersi qui), per 146 posti complessivi, riguarda scambi di breve durata tra autorità giudiziarie (ordinari, specializzati e per capi di uffici giudiziari) e presso Scuole della magistratura nonché scambi di lunga durata presso Istituzioni europee (Eurojust, Corte europea dei diritti dell’uomo e Corte di giustizia dell’Unione europea). Il secondo bando per 35 posti (che puo’ leggersi qui) riguarda gli scambi tra uffici giudiziari (scambi “bilaterali”).

Nel primo bando la scadenza per la presentazione delle domande è stata fissata dalla Rete al 15 dicembre 2017.  Le domande dovranno essere inoltrate direttamente alla Rete europea di formazione giudiziaria tramite un modulo online. Si consiglia di non utilizzare la procedura nei giorni prossimi alla scadenza, essendo prevedibili sovraccarichi del sito e possibili disservizi. La presentazione della domanda online presuppone l’attenta lettura sia del testo del bando della Scuola italiana, che ha stabilito le regole per la scelta dei candidati, sia del tutorial predisposto dalla SSM per accompagnare i candidati nella redazione della domanda.

Nel secondo bando (per “scambi bilaterali”) la scadenza è fissata al 10 gennaio 2018. In questo caso le domande dovranno essere presentate direttamente alla SSM.

Go to top