biancaContattiMappa del sitoEntrabianca

Home

PROGRAMMA DI FORMAZIONE PERMANENTE PER IL 2019 AVVISO AI MAGISTRATI

logo

E’ imminente la pubblicazione del programma dei corsi di formazione permanente per l’anno 2019, e del bando per la presentazione delle relative richieste di partecipazione. Tali richieste, secondo la procedura ormai usuale, potranno essere avanzate esclusivamente tramite il sito istituzionale della Scuola, nell’area personalmente riservata ad ogni magistrato. Sarà dunque necessario, per coloro che non l’avessero ancora fatto, sollecitare il rilascio dell’apposita password. Sarà inoltre necessario, per coloro che già sono iscritti, verificare la piena funzionalità del collegamento. Poiché si prevede l’affluenza di molte migliaia di domande, e poiché negli anni scorsi si è registrato un forte affollamento delle richieste di assistenza tecnica, preghiamo gli utenti interessati di sollecitare per tempo tale assistenza, verificando in via preliminare la possibilità di accesso all’area riservata, in modo da non concentrare dette richieste nel periodo in cui le risorse della Scuola saranno impegnate soprattutto nella gestione delle domande di ammissione.
Grazie per l’attenzione, ed un cordiale saluto a tutti.


Il Comitato direttivo.

 

GIORNATA INTERNAZIONALE PER L’ELIMINAZIONE DELLA VIOLENZA CONTRO LE DONNE: IL CONTRIBUTO DELLA SSM

onuDomenica 25 novembre si celebrerà la Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne, istituita dall’ONU per sensibilizzare e stimolare riflessioni sul tema dell’abuso di genere.
Anche la Scuola superiore della magistratura ha voluto dare il suo apporto dedicando all’argomento il corso “Violenza domestica contro donne e minori: in famiglia e nei rapporti di prossimità” - in programma presso la Corte di cassazione dal 21 al 23 novembre - per approfondire in chiave critica i temi del diritto penale e del processo penale in materia; sviluppare gli approdi giurisprudenziali riguardo agli interventi di protezione per le vittime e l’interazione con le indagini preliminari ed il processo; acquisire l’esperienza degli operatori istituzionali (forze dell’ordine, medici, assistenti sociali, ecc.) e di esponenti della società civile.
All’evento formativo hanno partecipato il Presidente del Senato, Maria Elisabetta Alberti Casellati, il Vice Presidente del Consiglio superiore della magistratura, David Ermini, le componenti del Consiglio superiore della magistratura Paola Maria Braggion, Alessandra Dal Moro, Concetta Angela Roberta Grillo e Loredana Miccichè, il Primo presidente della Corte di cassazione, Giovanni Mammone, il Procuratore generale presso la Corte di cassazione, Riccardo Fuzio, e Luisa Napolitano, componente del Comitato direttivo della Scuola, nonché responsabile del corso.
• Intervento del Presidente del Senato
• Intervento del Vice Presidente del CSM
• Programma del corso

 

Interpello per 3 posti da Formatore Decentrato Magistrati togati

logo

E’ stato pubblicato, ad integrazione dell’interpello emanato in data 22 ottobre c.a., l’interpello per l’acquisizione di disponibilità dei Magistrati di Professione alla nomina di 3 posti di formatori decentrati per il biennio 2018 -2020, relativamente ad alcuni distretti: CATANZARO e GENOVA.
La domanda potrà essere formulata a partire dal 9 NOVEMBRE ed entro il 30 NOVEMBRE 2018.

Per la consultazione del bando aggiornato, cliccare qui.

Interpello per 23 posti Formatore Decentrato Magistrati TOGATI

logo

E’ stato pubblicato l’interpello per l’acquisizione di disponibilità dei Magistrati di Professione alla nomina di 23 posti di formatori decentrati per il biennio 2018 -2020, relativamente ad alcuni distretti: Ancona, Bari, Brescia, Cagliari, Catania, Firenze, Lecce, Milano, Perugia, Palermo, Roma – Cassazione, Roma C. Appello, Salerno, Torino e Venezia.
La domanda potrà essere formulata a partire dal 22 OTTOBRE 2018 ed entro il 22                    NOVEMBRE 2018 ore 24:00

Per la consultazione del bando aggiornato, cliccare qui.

 

FPFP 18006 - Corso straordinario su «L’amministrazione giudiziaria ed il controllo giudiziario: dall’intervento “impediente” al controllo “terapeutico”»

dna

 

universita palermo

logo 

 

La Scuola superiore della magistratura organizza, in collaborazione con la Procura Nazionale Antimafia ed Antiterrorismo, e con l’Università degli studi di Palermo, un corso straordinario su «L’amministrazione giudiziaria ed il controllo giudiziario: dall’intervento “impediente” al controllo “terapeutico”».
Il corso si svolgerà a Palermo, nel Palazzo di Giustizia, nelle date del 26 ottobre 2018 (dalle ore 09.00 alle ore 18.00) e del 27 ottobre 2018 (dalle ore 9.00 alle ore 13.00).
Trattandosi di un progetto di formazione volto allo scambio di esperienze giudiziarie tra magistrati già impegnati nel settore in questione, la partecipazione è riservata a magistrati in servizio presso i seguenti Uffici: Procura Nazionale Antimafia; Direzione Distrettuale Antimafia o Sezione specializzata in attività d’indagine per l’adozione delle misure di prevenzione reali; Sezioni di Tribunale per le indagini preliminari o per l’applicazione di misure di prevenzione. In tutti i casi dovrà trattarsi di servizio prestato da almeno un anno alla data di pubblicazione del presente bando, con specifiche esperienze nella materia delle misure di prevenzione patrimoniali.
I magistrati interessati dovranno autocertificare, all’atto di presentazione della domanda per l’usuale via telematica, il possesso dei requisiti di precedenza richiesti mediante spuntatura dell’apposita casella. Saranno adottati nelle ammissioni criteri di priorità idonei a garantire un confronto tra esperienze diverse, tanto per territorio che per funzioni.
Per maggiori indicazioni in proposito può accedersi al bando per la partecipazione, cliccando qui.
Le domande dovranno essere presentate, valendosi delle ordinarie modalità telematiche, entro le ore 24.00 del 10 settembre 2018.
Dopo aver eseguito il login cliccare qui per la presentazione della domanda e qui per scaricare il programma del corso.
Clicca qui per le informazioni logistiche

Clicca qui per la graduatoria degli ammessi

CONFERENZA EASO (European Asylum Support Office) SUI MIGRANTI PROVENIENTI DAL MALI E COSTA D’AVORIO

Easo

Con il presente messaggio informiamo che il 12 novembre 2018 dalle ore 09,00 alle ore 17.00 ed il 13 novembre 2018 dalle ore 09,00 alle ore 17.00, EASO (European Asylum Support Office https://www.easo.europa.eu/) organizzerà a Roma una conferenza, nelle lingue inglese e italiana, sui richiedenti protezione internazionale provenienti dal Mali e dalla Costa d’Avorio.
La conferenza prevede l’intervento di esperti che riferiranno su situazioni politiche e sociali, nazionali e regionali, del Mali e della Costa d’Avorio, con specifico riferimento a situazioni che possano giustificare le richieste di protezione internazionale; inoltre prevede lo svolgimento di gruppi di lavoro sull’utilizzo delle cosiddette COI (Country of Origin Information). Il programma può essere scaricato qui. L’evento è rivolto esclusivamente ai magistrati che svolgono le funzioni di giudice della protezione internazionale. Si invitano dunque i giudici interessati a presentare entro il 26 ottobre 2018, in forma libera, istanza di partecipazione direttamente ad EASO (training.nomination@easo.europa.eu) che sosterrà le spese di partecipazione. I magistrati sono pregati di indicare nell’istanza il livello di conoscenza della lingua inglese secondo il quadro di riferimento europeo (da C2 a A1). EASO prevede di ammettere alla conferenza fino a trentacinque giudici italiani. Si precisa che, trattandosi di attività organizzata da EASO, e non dalla SSM, i partecipanti saranno scelti direttamente da EASO che trasmetterà agli ammessi un invito formale di partecipazione insieme ad ulteriori informazioni sul programma La SSM non procederà dunque alla formale designazione dei partecipanti.

"Evidence in the cloud: new challenges in collecting evidence on cyberspace in the European Union”

ssm marchio

                                                                                     logo europa

 

 

 

 

SCANDICCI 27 e 28 settembre 2018

La Scuola Superiore della Magistratura è lieta di ospitare il corso promosso dalla Rete Europea di Formazione Giudiziaria concernente la tematica dei cybercrimes declinata, in questo caso, sulle problematiche di raccolta delle prove dei reati. Il seminario di studio, coordinato per la parte scientifica dal dott. Francesco Cajani, vedrà la partecipazione di esperti italiani e stranieri non solo su tematiche giuridiche ma anche di altre discipline e di operatori del mondo del web.

Gli interventi dei vari relatori ed i workshop organizzati avranno lo scopo di diffondere e consolidare le migliori prassi investigative ed interpretative e di chiarire le modalità di ricorso agli strumenti della cooperazione internazionale in ambito UE.

 

INTERPELLO PER LA PARTECIPAZIONE AL CORSO 2018 DI RICONVERSIONE ALLE FUNZIONI PENALI (P18095)

La Scuola superiore della magistratura ha programmato anche per il 2018 un corso interamente dedicato a chi abbia mutato le proprie funzioni in epoca recente. In particolare, l’offerta è destinata a coloro che, a partire dal 1° luglio 2017, siano stati destinati a funzioni penali giudicanti o requirenti con provenienza dal settore civile, oppure dalle funzioni requirenti per i nuovi giudicanti e da funzioni giudicanti penali per i nuovi requirenti.
Potranno presentare domanda anche coloro per i quali il provvedimento di destinazione alle diverse funzioni sarà stato assunto entro il 9 ottobre 2018.
Il corso avrà luogo nella sede istituzionale di Scandicci, tra il 10 e il 13 dicembre 2018 e si articolerà in sei sessioni (tre giorni e mezzo).
La domanda potrà essere presentata con le modalità ordinarie, entro il 9 ottobre 2018, senza distinzione tra funzioni di primo e di secondo grado.
Saranno ammessi 90 magistrati al massimo, in base all’ordinaria ripartizione territoriale, con preferenza su una quota di due terzi per magistrati operanti in uffici di primo grado e di un terzo per magistrati degli uffici di secondo grado. Saranno comunque esclusi i magistrati che abbiano partecipato al corso P17091.

I magistrati interessati possono presentare la domanda, dovo aver eseguito il login cliccando qui

INTERPELLO PER LA PARTECIPAZIONE AL CORSO 2018 DI RICONVERSIONE ALLE FUNZIONI CIVILI (P18094)

La Scuola superiore della magistratura ha programmato anche per il 2018 un corso interamente dedicato a chi abbia mutato le proprie funzioni in epoca recente. In particolare, l’offerta è destinata a coloro che, a partire dal 1° luglio 2017, siano stati destinati a funzioni civili con provenienza dal settore penale, oppure, avuto riguardo a determinate funzioni civili (ordinario, esecutivo, fallimentare, lavoristico, tutelare), con provenienza dall’esercizio di funzioni civili diverse. Potranno presentare domanda anche coloro per i quali il provvedimento di destinazione alle diverse funzioni sarà stato assunto entro il 2 ottobre 2018.
Il corso avrà luogo nella sede istituzionale di Scandicci, tra il 3 e il 6 dicembre 2018 e si articolerà in sei sessioni (tre giorni e mezzo).
La domanda potrà essere presentata con le modalità ordinarie, entro il 2 ottobre 2018, senza distinzione tra funzioni di primo e di secondo grado.
Saranno ammessi 90 magistrati al massimo, in base all’ordinaria ripartizione territoriale, con preferenza su una quota di due terzi per magistrati operanti in uffici di primo grado e di un terzo per magistrati degli uffici di secondo grado. Saranno comunque esclusi i magistrati che abbiano partecipato al corso P17095.

I magistrati interessati possono presentare la domanda, dovo aver eseguito il login cliccando qui

Altri articoli...

Pagina 3 di 25

Go to top