Avvisi della Scuola Superiore della Magistratura

LA NUOVA NORMATIVA SULLA PROCURA EUROPEA (EPPO): WEBINAR 16 APRILE 2021 DALLE ORE 9.00 ALLE 18.00

12 aprile 2021



Le condotte criminose di interesse sono delineate nella direttiva UE 2017/1371 del Parlamento Europeo e del Consiglio che definisce il vasto ambito della nozione di “frode e lesione degli interessi finanziari dell’UE”.

In particolare, sono considerate frodi e reati rilevanti ai sensi della dir 2017/1371:

  • le condotte fraudolente ai danni del bilancio dell’Unione, comprese le operazioni finanziarie quali l'assunzione e l'erogazione di prestiti;
  • i reati gravi contro il sistema comune dell’IVA, (es. frodi carosello, frodi commesse nell’ambito di operazioni criminali etc..), compiuti in due o più stati membri, il cui danno complessivo sia almeno pari a 10 milioni di Euro;
  • le condotte di appropriazione indebita di funzionari pubblici, di corruzione attiva e passiva;
  • le condotte di riciclaggio.

La Procura Europea ha sede in Lussemburgo ed è strutturata su due livelli.

 Il primo, definito livello strategico, è composto dal procuratore capo e da un collegio di procuratori deputati a definire gli obiettivi strategici dell’organo.

Il secondo livello, di carattere operativo, è composto dai procuratori delegati al compimento delle indagini ed all’esercizio dell’azione penale.

In occasione dell’entrata in vigore della norma attuativa sull’EPPO e della nomina dei venti rappresentanti distrettuali della stessa, la Scuola Superiore della Magistratura, in collaborazione con la Procura Generale presso la Corte di Cassazione e con la Guardia di Finanza, ha organizzato percorso formativo e di confronto tra tutti gli organi coinvolti nel nuovo assetto normativo, articolato in tre diversi incontri.

Il primo incontro, che  si terrà il 16 aprile del 2021, avrà carattere introduttivo ed informativo e sarà accompagnato da un dibattito su ciascuno dei punti centrali della normativa, introducendo, altresì, la trattazione degli aspetti pratici e operativi oggetto delle successive sessioni.

I due incontri di approfondimento verteranno, principalmente, sulle questioni operative, e saranno dedicati rispettivamente, il primo alla disamina dei reati di competenza dell’EPPO ed ai criteri di attribuzione della competenza, il secondo ai rapporti con la Polizia Giudiziaria e ai profili operativi dell’instaurazione del procedimento penale, dall’iscrizione della notizia di reato in poi, ed il terzo ai rapporti tra Procure, EPPO, DNA, procure Generali e Procura presso la Corte di Cassazione.

L’incontro del 16 aprile vedrà la presenza dei vertici della Procura Generale presso la Corte di Cassazione, delle Procure Generali presso le Corti di Appello interessate, della D.N.A., delle istituzioni e degli organi di Polizia Giudiziaria coinvolti nella realizzazione della Procura Europea; sarà inoltre possibile per tutti i magistrati e per chiunque interessato accedere all’evento online nelle forme del webinar attraverso il seguente link: