Scuola Superiore della Magistratura - I Presidenti

Presidente

Il Presidente è eletto ogni due anni fra i componenti del Comitato direttivo ed è rieleggibile. Convoca e presiede il Comitato, fissando l’ordine del giorno e dirigendo i lavori. Il Presidente ha la rappresentanza legale della Scuola e adotta eventuali provvedimenti d’urgenza, salvo ratifica. Nelle sue funzioni, il Presidente è coadiuvato e sostituito da due Vicepresidenti, uno appartenente all’ordine giudiziario e l’altro “laico”, che restano in carica un anno.


 

GAETANO SILVESTRI

Gaetano Silvestri è nato a Patti (prov. Messina) il 7 giugno 1944.
Si è laureato in Giurisprudenza nel 1966 con il massimo dei voti e la lode, con una tesi dal titolo “Le modificazioni tacite della Costituzione”. Nel 1967 ha ricevuto il premio del Presidente della Repubblica per le migliori tesi di laurea in diritto costituzionale istituito per il ventesimo anniversario dell’Assemblea costituente. Nel 1971 è stato nominato assistente ordinario di Diritto costituzionale nella Facoltà di giurisprudenza dell’Università di Messina. Nel 1980 ha vinto il concorso nazionale per professore ordinario relativo al raggruppamento “Diritto costituzionale”. Nel triennio 1988-1991 è stato componente del Comitato direttivo dell’Associazione italiana dei costituzionalisti. Dal 1990 al 1994 è stato componente del Consiglio superiore della magistratura. Dal 1998 al 2004 è stato rettore dell’Università di Messina. È stato altresì Vicepresidente della Conferenza dei rettori delle università italiane. Nel 2005 è stato eletto dal Parlamento giudice della Corte costituzionale. Nel 2013 è stato eletto Presidente della stessa Corte. È cessato dall’incarico il 28 giugno 2014. Nel 2016 è stato eletto Presidente della Scuola superiore della magistratura. È autore di circa centocinquanta pubblicazioni, su riviste specializzate ed in opere collettanee, riguardanti molteplici argomenti di diritto costituzionale ed è stato relatore in numerosi convegni scientifici in Italia e all’estero. Si possono inoltre segnalare le monografie: “La separazione dei poteri” (2 volumi, Giuffrè, Milano, 1979 e 1984); “Giustizia e giudici nel sistema costituzionale” (Giappichelli, Torino, 1997); “Lo Stato senza principe. La sovranità dei valori nelle democrazie pluraliste” (Giappichelli, Torino, 2005); “Le garanzie della Repubblica” (Giappichelli Torino, 2009); “Dal potere ai princìpi. Libertà ed eguaglianza nel costituzionalismo contemporaneo” (Laterza, Roma-Bari, 2009); “L’effettività e la tutela dei diritti fondamentali nella giustizia costituzionale” (Editoriale Scientifica, Napoli, 2009). Cura (dal 1996, dopo la scomparsa dell’Autore) il periodico aggiornamento del manuale “Diritto costituzionale” di Temistocle Martines, edito da Giuffrè, giunto nel 2013 alla XIII edizione.
 

LUISA NAPOLITANO

Vicepresidente

Nata a Venezia è in magistratura dal 1985. Ha svolto funzioni di giudice penale al Tribunale di Venezia ed alla Pretura di Treviso, di sostituto presso la Procura di Treviso, di giudice del lavoro e dal 2011 di consigliere presso la Corte d'Appello di Venezia. Eletta nel 2006 componente del Consiglio Superiore della magistratura, è stata presidente della Nona Commissione (formazione e rapporti con la Rete della formazione giudiziaria europea) e vicepresidente dell'Ottava Commissione (magistratura onoraria). Dal 1996 al 2010 è stata componente del Comitato pari opportunità del CSM. Dal 2009 al 2010 ha presieduto la Rete dei Comitati Pari Opportunità delle professioni legali.

NICOLETTA GIORGI

Vicepresidente

Nata a Este (PD) il 09.02.1975, avvocato civilista nel Foro di Padova dal 2004, laureata in Giurisprudenza presso l’Università di Padova, ha conseguito il dottorato di ricerca in “Sociologia delle istituzioni giuridiche e politiche e analisi degli apparati amministrativi”, presso l’Università degli Studi di Macerata, Dipartimento di Studi sul Mutamento sociale, istituzioni giuridiche e comunicazione, realizzato in collaborazione con il Consiglio Universitario Nazionale. Dal 2002 ha ricoperto varie cariche nell’organigramma dell’Associazione Italiana Giovani Avvocati (AIGA), tra le associazioni di politica forense maggiormente rappresentative costituita il 7 giugno 1966, di cui è stata segretario della sezione di Padova nel periodo 2002/2008, coordinatore Triveneto nel periodo 2008/2011, tesoriere nazionale nel periodo 2011/2013 e poi Presidente Nazionale nel biennio 2013-2015, prima donna a ricoprire tale incarico. Relatrice in numerosi convegni svoltisi in tutta Italia attraverso le sezioni AIGA, spesso in collaborazione con il Consiglio dell’Ordine forense locale, sulle tematiche dell’accesso, della riforma della magistratura onoraria, della riforma della giustizia civile, dell’ufficio del processo, dell’ordinamento giudiziario, delle specializzazioni, del PCT. Ha partecipato ai tavoli ministeriali del 2014 e del 2015 per la realizzazione della riforma della Giustizia e del percorso universitario di Giurisprudenza e per l’attuazione dei regolamenti previsti dalla legge professionale n° 247/2012. In qualità di presidente dell’Associazione Italiana Giovani Avvocati, insieme all’Associazione Italiana dei Giovani Notai e all’Unione Nazionale Giovani Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili, ha costituito la Federazione dei Giovani Professionisti per l’analisi delle problematiche trasversali alle categorie professionali del comparto giuridico, come ad esempio i rapporti di collaborazione negli studi professionali, e l’indicazione comune di proposte di riforma.



I Presidenti precedenti della Scuola Superiore della Magistratura