biancaContattiMappa del sitoEntrabianca

Home

PROGRAMMA PER IL 2017 DELLA FORMAZIONE PERMANENTE PER I MAGISTRATI ORDINARI ED ONORARI

copertina 2017La Scuola Superiore della Magistratura è lieta di presentare ai Magistrati italiani il programma delle attività di formazione permanente per l’anno 2017.
 
Le domande di partecipazione ai corsi possono essere presentate da oggi e fino al 12 dicembre 2016. Le relative istruzioni sono consultabili nella brochure di presentazione del programma ed anche, direttamente, servendosi del link sottostante. Per la compilazione della domanda ciascun magistrato deve entrare nell'area "I miei corsi" all'interno dell'area riservata.
 
La brochure presenta con una scheda analitica ciascuna delle 127 iniziative di formazione che, il prossimo anno, saranno offerte ai magistrati italiani, tanto ordinari che onorari, per un complesso di circa diecimila posti. Si tratta sia di corsi centrali (98 in tutto), sia di corsi territoriali di rilevanza nazionale (29 in tutto). Alcune delle iniziative sono organizzate in collaborazione con varie Istituzioni ed Università.
Nella brochure gli interessati troveranno, oltreché la presentazione del programma e le già citate istruzioni (corredate da una illustrazione dei criteri di formazione delle graduatorie), anche tre diversi Indici, che consentiranno, per chi lo desidera, un più rapido orientamento (Indice cronologico generale, Indice per materia, Indice dei corsi aperti alla partecipazione dei magistrati onorari).
Le note di presentazione dei singoli corsi possono essere consultate anche servendosi dei link individualmente predisposti nell’area della home page destinata alla formazione permanente per il 2017.
 
Per ogni chiarimento o segnalazione possono essere inviate mail all’indirizzo formazionepermanente@scuolamagistratura.it.
 

INTERPELLO PER LA PARTECIPAZIONE AL CORSO “IL DIRITTO DELL’IMMIGRAZIONE”

 

consiglio di stato

ORGANIZZATO DAL CONSIGLIO DI STATO

(UFFICIO STUDI, MASSIMARIO E FORMAZIONE DELLA GIUSTIZIA AMMINISTRATIVA)

L’organismo di formazione della Giustizia amministrativa ha organizzato un corso, della durata di un giorno, a proposito del diritto dell’immigrazione. Il corso si terrà a Roma, nella sede di Palazzo Spada, il 28 novembre 2016. Il programma può essere letto cliccando qui.

Nell’ambito della collaborazione istituzionale tra Organismi di formazione, la Giustizia amministrativa ha inteso estendere la propria iniziativa a quindici magistrati ordinari, per il tramite della Scuola Superiore della Magistratura.

La Scuola è dunque ben lieta di comunicare detto invito, avviando la procedura di selezione di quindici magistrati interessati all’evento formativo, che saranno individuati privilegiando coloro che esercitano funzioni pertinenti al diritto dell’immigrazione, secondo una provenienza territoriale il più possibile diversificata, e con precedenza per coloro che, nel corso del 2016, non siano stati ammessi ad alcun corso di formazione.

Le spese di partecipazione saranno sostenute dalla Scuola per quanto attiene ai trasporti e per quanto attiene al pernottamento del 27 novembre 2016, secondo le regole vigenti per l’attività di formazione permanente. Il pernottamento del 28 novembre 2016 sarà assicurato per coloro che provengano da sedi non agevolmente raggiungibili, utilizzando trasporti pubblici, nella stessa giornata del 28 novembre, a partire dal termine dei lavori (previsto per le ore 18.00).

L’interpello ha scadenza alla mezzanotte del 16 novembre 2016. Le domande vanno formulate in via telematica accedendo alla sezione “Corsi Fuori Programma”. Gli ammessi riceveranno tempestiva comunicazione del relativo provvedimento.

Ammessi

Informazioni Logistiche

Modulo Viaggio

INTERPELLO PER SCAMBI BREVI E A LUNGO TERMINE, ORGANIZZATI DALL'EJTN

lding puzzle pieces resized

La Scuola ha il piacere di annunciare che, nell’ambito della collaborazione con la Rete europea di formazione giudiziaria, anche per il 2017 si rendera' possibile per i magistrati ordinari italiani partecipare a scambi tra autorita' giudiziarie, visite di studio e tirocini organizzati da Scuole della magistratura di altri Paesi dell’Unione europea o da istituzioni europee.
Al riguardo, la Scuola pubblica oggi un interpello (che puo’ leggersi qui) relativo a 87 posti, per scambi a breve termine, individuali e di gruppo, per magistrati giudicanti/requirenti presso Uffici giudiziari e per tirocini a lungo termine presso Eurojust, Corte di Giustizia UE e Corte Europea dei diritti dell’uomo.
Successivamente saranno pubblicati interpelli aventi ad oggetto visite di studio presso istituzioni europee e altre tipologie di scambi (specializzati, di capi degli uffici giudiziari, bilaterali, per magistrati in tirocinio).
L’interpello ha scadenza il 30 novembre 2016 e prevede la presentazione di istanze informatizzate direttamente, attraverso un modulo “online", alla Rete europea di formazione giudiziaria. Si consiglia di non utilizzare la procedura negli ultimi giorni prima della scadenza, essendo prevedibili sovraccarichi del sito e possibili disservizi.
La presentazione della domanda “online” presuppone l’attenta lettura sia dell’interpello della Scuola italiana che dell’apposito “Tutorial” predisposto in allegato ad esso (ove, ad es., si danno istruzioni circa la corretta compilazione del modulo informatizzato e si chiarisce che non debbono caricarsi documenti, benché il modulo informatizzato lo consenta).

INAUGURATO A BELGRADO IL PROGETTO EUROPEO DI PREVENZIONE E LOTTA ALLA CORRUZIONE IN SERBIA

TW proj tmb11 ottobre 2016 – La Scuola superiore della magistratura ha partecipato oggi, a Belgrado, alla cerimonia di inaugurazione del Twinning Project “Prevention and Fight against Corruption” in favore dell'Autorità nazionale anticorruzione serba (ACA), nel quadro del processo di adesione all'Unione Europea avanzato da Belgrado.
In tale ambito la Scuola, rappresentata alla cerimonia dal Segretario generale, è partner dell'Autorità nazionale anticorruzione italiana, capofila del Progetto, insieme al Ministero della giustizia italiano e alla Procura generale spagnola.

Corsi di formazione per i magistrati che aspirano al conferimento degli incarichi direttivi di I e II grado - anno 2016

logoSi comunica che nella sezione "Area Riservata", sotto la voce "Area File Personali", visibile dopo aver inserito le credenziali di accesso, sono stati inseriti gli elementi di valutazione previsti dall'art.26 bis del Decreto Legislativo 30 gennaio 2006 n. 26 di ciascun magistrato che ha partecipato ai corsi di formazione per aspiranti dirigenti (dal DIR16001 al DIR16009) che si sono svolti da gennaio a luglio 2016, (già trasmessi al Consiglio Superiore della Magistratura).

Interpello per 11 posti da Formatore Decentrato –MAGISTRATI TOGATI

logoE’ stato pubblicato l’interpello per l’acquisizione di disponibilità dei MAGISTRATI TOGATI alla nomina o alla conferma di 11 posti di formatori decentrati per il biennio 2016-2017, relativamente a tutti i distretti italiani.
La domanda potrà essere formulata a partire dal 12 settembre fino al 10 ottobre 2016.


Per la consultazione del bando aggiornato, cliccare qui.

Interpello per 18 posti da Formatore Decentrato –MAGISTRATI ONORARI

logoE’ stato pubblicato l’interpello per l’acquisizione di disponibilità dei MAGISTRATI ONORARI alla nomina o alla conferma di 18 posti di formatori decentrati per il biennio 2016-2017, relativamente a tutti i distretti italiani.
La domanda potrà essere formulata a partire dal 12 settembre fino al 10 ottobre 2016.


Per la consultazione del bando aggiornato, cliccare qui.

LA SCUOLA SUPERIORE DELLA MAGISTRATURA RESPINGE UNA PROPOSTA DI COLLABORAZIONE DELLA SCUOLA DELLA MAGISTRATURA DELLA TURCHIA

logoLa Scuola della magistratura turca ha proposto alla Scuola italiana di partecipare all’organizzazione di un simposio internazionale in materia di formazione giudiziaria. Il Presidente della Scuola turca ha accompagnato la proposta di collaborazione con una lunga lettera che esalta il ruolo del governo turco nella difesa dello stato di diritto di fronte al tentativo di colpo di stato del 15 luglio scorso.
Il comitato direttivo, all’unanimità, ha respinto la proposta di collaborazione. Nella lettera di risposta, che può essere letta qui, la Scuola ha ricordato che al colpo di stato sono seguiti l’arresto e la destituzione di migliaia di magistrati, di giornalisti, professori e pubblici dipendenti; ha quindi affermato che il rispetto dei diritti fondamentali e del principio del giusto processo è una pre-condizione per dare avvio ad un rapporto di cooperazione e che tali valori non sono sufficientemente garantiti dall’ attuale situazione politica della Turchia.

NOMINA DEI FORMATORI DECENTRATI MAGISTRATI TOGATI 2016-2017

logoSu conforme proposta del Comitato Direttivo della SSM e del CSM, con delibera del 28/7/2016 vengono nominati i Formatori Decentrati per i Magistrati Togati.

Per la consultazione della lista cliccare qui.

Altri articoli...

Pagina 1 di 14

Go to top