biancaContattiMappa del sitoEntrabianca

Home

NOMINA DEI FORMATORI DECENTRATI MAGISTRATI ONORARI 2016-2017

logomailSu conforme proposta del Comitato Direttivo della SSM e del CSM, con delibera del 20/7/2016 vengono nominati i Formatori Decentrati per la Magistratura Onoraria.

Per la consultazione della lista cliccare qui.

Finanziamenti della Rete della Formazione Giudiziaria Europea (EJTN)

ejtn logoModifica delle condizioni di accesso ai Finanziamenti della Rete della Formazione Giudiziaria Europea (EJTN) per la partecipazione di magistrati italiani a seminari ed altri eventi di formazione organizzati da istituti di formazione giudiziaria membri della Rete (Scholarship fund). Il testo della delibera può essere letto qui.

Ammissioni al progamma di scambi AIAKOS 2016

aiakos

E’ stata completata la procedura per la selezione dei magistrati ordinari in tirocinio da proporre alla Rete Europea di Formazione Giudiziaria (EJTN) per la partecipazione al programma di scambi AIAKOS.

La delibera di approvazione del Comitato Direttivo può essere consultata qui.

MAGISTRATI ARRESTATI IN TURCHIA: LA SCUOLA SUPERIORE DELLA MAGISTRATURA ADERISCE ALLA RISOLUZIONE DEL CSM

logomailRoma, 20 luglio 2016 - Il Comitato direttivo della Scuola superiore della magistratura ha deliberato, in data odierna, di aderire alle determinazioni assunte oggi dal Consiglio superiore della magistratura in merito alle vicende accadute in Turchia nei giorni scorsi che hanno portato all’arresto o alla destituzione di oltre 2700 magistrati.

La risoluzione approvata all’unanimità, in mattinata, dal Plenum del CSM, oltre a rilevare la violazione delle libertà e dei diritti civili, sociali e politici cui la Turchia è tenuta in virtù della sottoscrizione della Convenzione europea dei diritti dell’uomo, invita tutti gli organismi internazionali a seguire gli sviluppi della vicenda e ad adottare, di conseguenza, ogni opportuna iniziativa volta a garantire il rispetto dell’autonomia e dell’indipendenza della magistratura.

"Nel Ricordo di Vittorio Occorsio: vecchie e nuove frontiere nella lotta al terrorismo" - Il Presidente Gaetano Silvestri alla giornata di commemorazione e studio in memoria del giudice Vittorio Occorsio

InterventoRoma, 18 luglio 2016 -  Si è svolta questa mattina, alla presenza del Capo dello Stato Sergio Mattarella, del Presidente del Senato Pietro Grasso e delle più alte cariche della magistratura italiana, presso la Procura generale della Corte d'Appello di piazza Adriana, la prima parte della giornata di commemorazione e studio in memoria del giudice Vittorio Occorsio, nel quarantesimo anniversario dell’agguato terroristico di cui fu vittima.
Organizzata dalla Scuola e dal CSM, la cerimonia ha avuto inizio con la scopertura di una targa commemorativa e l'intitolazione della biblioteca della Procura generale al giudice Occorsio ed è proseguita con gli interventi del Procuratore generale presso la Corte d'appello di Roma Giovanni Salvi, del giornalista e biografo Eugenio Occorsio, figlio del magistrato ucciso, del Presidente della Scuola Superiore della Magistratura Gaetano Silvestri, del Vice presidente del Consiglio Superiore della Magistratura Giovanni Legnini e del Guardasigilli Andrea Orlando.
La seconda parte della giornata si svolgerà al CSM e prevederà un momento di approfondimento che, oltre a rendere onore al magistrato ucciso, costituirà al tempo stesso l’occasione per riflettere sul ruolo della giurisdizione nel contrasto al terrorismo.

Intervento del Presidente della Scuola
Programma del corso

FPFP16004 - COMMEMORAZIONE E STUDIO "Nel Ricordo di Vittorio Occorsio: vecchie e nuove frontiere nella lotta al terrorismo" – Roma, 18 luglio 2016. Pubblicazione della lista degli ammessi

Vittorio OccorsioIl Consiglio Superiore della Magistratura e la Scuola Superiore della Magistratura organizzano il 18 luglio p.v., nel quarantesimo anniversario dell’agguato terroristico di cui fu vittima Vittorio Occorsio, un’iniziativa di commemorazione e studio che renda onore al Magistrato ucciso e costituisca, al tempo stesso, l’occasione per riflettere sul ruolo della giurisdizione nel contrasto al terrorismo.
L'iniziativa è aperta alla partecipazione di 40 magistrati selezionati in base all’anzianità nel servizio, alla provenienza territoriale ed alle funzioni attualmente esercitate, esclusi i componenti delle Direzioni distrettuali antimafia e antiterrorismo la cui partecipazione sarà assicurata dal Consiglio Superiore della Magistratura.

Per partecipare all'interpello accedere alla sezione "Corsi Fuori Programma".

Termine ultimo per la presentazione delle domande di partecipazione: 6 luglio 2016.

Informazioni logistiche MOT, Stage Diritto Europeo

Stage di Diritto Europeo, area Mot

Informazioni logistiche integrative

Scarica il file

INTERPELLO PER SCAMBI BILATERALI, SCAMBI SPECIALI E SCAMBI DI PRESIDENTI DI TRIBUNALI E PROCURATORI DELLA REPUBBLICA.

lding puzzle pieces resized

La Scuola ha il piacere di annunciare tre nuovi interpelli per scambi tra autorità giudiziarie, che avranno luogo nella seconda metà del 2016 nell’ambito della collaborazione con la Rete Europea di Formazione Giudiziaria (EJTN).

Al riguardo, la Scuola pubblica oggi un primo interpello (che può leggersi qui) per scambi cosiddetti “bilaterali”, nell’ambito dei quali un Tribunale oppure un ufficio di Procura di uno Stato Membro dell’Unione Europea invia un gruppo di giudici o pubblici ministeri presso un Tribunale od un ufficio di Procura di un altro Stato Membro. L’ammissione allo scambio presuppone un accordo preventivo con l’istituzione ospitante e l’invio di un progetto, il cui contenuto è descritto nel bando. La riposta all’interpello dovrà pervenire, unitamente al progetto, all’indirizzo internazionale@scuolamagistratura.it entro le ore 18.00 del 12 luglio 2016.

Un secondo interpello contempla scambi “speciali” riguardanti i seguenti settori dell’attività giudiziaria: diritto dell’ambiente; diritto della concorrenza (antitrust); diritto d’asilo ed alla protezione internazionale; mediazione; diritto del lavoro. L’interpello (che può leggersi qui) è destinato a giudici e pubblici ministeri che esercitano attività giudiziaria nei settori indicati. La procedura per l’interpello prevede la presentazione di istanze “informatizzate” attraverso un modulo “online" disponibile nel sito internet della Rete Europea di Formazione Giudiziaria. Si consiglia di non utilizzare la procedura nel giorno di scadenza dell’interpello, essendo prevedibili sovraccarichi del sito e possibili disservizi. La presentazione della domanda “online” presuppone l’attenta lettura sia dell’interpello della Scuola italiana che dell’apposito “tutorial” in allegato ad esso (ove, ad esempio si danno istruzioni circa la corretta compilazione di alcuni campi del modulo informatizzato e si chiarisce che non debbono caricarsi documenti, benché il modulo informatizzato lo consenta). La scadenza per questo interpello è l’8 luglio 2016 ore 18.00.


Il terzo interpello (che può leggersi qui) prevede, per la prima volta nell’attività della Rete ed in via sperimentale, uno scambio riservato a Presidenti di Tribunale e Procuratori della Repubblica. Anche in questo caso la procedura per l’interpello prevede la presentazione di istanze “informatizzate” attraverso il modulo “online" disponibile nel sito internet della Rete Europea di Formazione Giudiziaria, in relazione al quale valgono le stesse indicazioni e raccomandazioni illustrate con riferimento all’interpello per scambi speciali. La scadenza per questo interpello è l’8 luglio 2016 ore 18.00.

LA SCUOLA SUPERIORE DELLA MAGISTRATURA ELETTA NEL COMITATO DI PILOTAGGIO DELLA RETE DI FORMAZIONE GIUDIZIARIA EUROPEA E DESIGNATA ALLA GUIDA DEL GRUPPO DI LAVORO METODOLOGIE FORMATIVE

ejtnssmJTM

Il 9 e 10 Giugno si è svolta ad Amsterdam l’assemblea della Rete di Formazione Giudiziaria Europea (EJTN), chiamata al rinnovo delle cariche sociali per il triennio 2017-2019.
La Scuola Superiore della Magistratura è entrata a far parte per la prima volta, in seguito ad elezioni, del Comitato di Pilotaggio della Rete composto da 9 Membri. I candidati erano 12. La SSM è l’unico nuovo componente del Comitato di Pilotaggio, mentre i restanti otto sono stati confermati dai 34 soci elettori.
La SSM ha inoltre partecipato alle elezioni per la guida del gruppo di lavoro Judicial Training Methodologies (JTM), presentando un piano di azione per il prossimo triennio di attività che può essere letto qui. L’assemblea ha designato la SSM alla guida del gruppo di lavoro. Allo stesso gruppo parteciperà anche il Consiglio Superiore della Magistratura, con cui la Scuola ha condiviso la strategia di avvicinamento all’assemblea. Il gruppo JTM sarà composto da altre 19 istituzioni di formazione giudiziaria di 18 Paesi dell’Unione Europea e dalla Accademia di Diritto Europeo (ERA).
Infine, la SSM è stata confermata quale componente degli altri due gruppi di lavoro della Rete: il gruppo “Programmi” ed il gruppo “Scambi”.
Non c’è dubbio che la doppia elezione della Scuola, a componente del Comitato di Pilotaggio ed a guida del gruppo di lavoro JTM, rappresenti per la formazione giudiziaria italiana un risultato di grande prestigio ed un riconoscimento dell’attività sinora svolta.

Altri articoli...

Pagina 1 di 13

Go to top