Formazione Torna Indietro
FI20002 GIUSTIZIA RIPARATIVA IN AMBITO PENALE E PENITENZIARIO



Con questo bando la Scuola intende acquisire la disponibilità di magistrati ordinari a partecipare alla seguente attività di ricerca nell’ambito del progetto internazionale Re-Justice. Sustainable training in a challenging field (Judicial training and restorative justice), finanziato dall’Unione Europea (Justice Programme) cui la Scuola Superiore della Magistratura partecipa come partner: focus group a fini di ricerca, condotti dai ricercatori dell’Università Cattolica (Alta Scuola “Federico Stella” sulla Giustizia Penale e Dipartimento di Scienze giuridiche), volti a individuare e comprendere le esigenze formative di giudici e pubblici ministeri in materia di giustizia riparativa in ambito penale e penitenziario, come definita dalla Nazioni Unite (ECOSOC Resolution n. 2/2002, Basic Principles on the use of restorative justice in criminal matters) e dal Consiglio d’Europa (Raccomandazione CM/Rec(2018)8 concernente la giustizia riparativa in ambito penale), in vista dell’elaborazione di un modello formativo, di un programma pilota di formazione e di un manuale europeo di formazione della magistratura alla giustizia riparativa.
Il progetto Re-Justice è coordinato dall’università KU-Leuven (Belgio) con la partecipazione di altre tre università europee (Aristotle University of Tessaloniki, Università Cattolica del Sacro Cuore, Universidad Carlos III di Madrid) e delle rispettive scuole della magistratura di Belgio, Grecia, Italia e Spagna (IGO-JFJ, ESDI, SSM, CGPJ), unitamente al Réseau Européen de Formation Judiciaire (European Judicial Training Network, EJTN), allo European Forum for Restorative Justice (EFRJ) e all’associazione belga dei mediatori penali Moderator.
Gli obiettivi del progetto sono:
- creazione di un profilo di competenze sulla giustizia riparativa per giudici e pubblici ministeri
- valutazione dei bisogni formativi della magistratura inquirente e giudicante
- progettazione di un modello formativo ed erogazione di una formazione pilota in modalità blended
- valutazione della formazione
- pubblicazione di un manuale europeo
- disseminazione dei risultati nella comunità scientifica.
L’attività di ricerca prevede lo svolgimento di tre focus group in lingua italiana, di mezza giornata ciascuno, condotti dai ricercatori dell’Università Cattolica del Sacro Cuore (Alta Scuola “Federico Stella” sulla Giustizia Penale e Dipartimento di Scienze giuridiche) e così suddivisi:
- focus group n. 1 con magistrati inquirenti, 15 maggio 2020, ore 9.30-13.30
- focus group n. 2 con magistrati giudicanti e di sorveglianza, 19 maggio 2020, ore 14.30-18.30
- focus group n. 3 con magistrati inquirenti, giudicanti e di sorveglianza, 20 maggio 2020, ore 9:30-13:30
A ciascun focus group saranno ammessi 6 (sei) / 8 (otto) magistrati ordinari italiani, scelti tra gli esercenti
- funzioni penali (inquirenti o giudicanti),
- funzioni penali minorili (inquirenti o giudicanti)
- funzioni di sorveglianza,
- aventi esperienze di procedimenti di giustizia riparativa in ambito penale o privi di tale esperienza,
- con diversa anzianità di servizio, inclusi taluni magistrati ordinari in tirocinio.